Pagnotte di grano saraceno, zucca e noci

 

Ottime pagnotte per realizzare mini hamburger o piccoli panini farciti da portare a scuola o al lavoro.

Sono davvero facili da realizzare, puoi anche raddoppiare le dosi e congelarle.

La cuticola di psillio è un ingrediente presente in questa ricetta ed è fondamentale per realizzare i panificati senza glutine. Con le uova non otterrai assolutamente lo stesso risultato, difatti se ci pensi i grandi panettieri non fanno il pane con le uova ma con il glutine. Nel nostro caso la cuticola (o bucce) di psillio, sostituisce il glutine e permette all'impasto di espandersi durante la lievitazione e quindi di incanalare le bolle d'aria che si creano durante la fermentazione del lievito, che donano la classica alveolatura ai panificati.

Puoi acquistare la cuticola di psillio cliccando qui sotto:

 

 

Ricetta adatta ai gruppi 0 e A.

I gruppi B e AB sostituire il grano saraceno con la quinoa. 

Il gruppo B sostituire la zucca con le patate dolci.

Le pagnotte si possono realizzare anche con la farina di miglio o di legumi. In questo caso omettere la zucca oppure sostituirla con 150g di purea di carote.

 

INGREDIENTI

 

300 g farina di grano saraceno (no B, AB)

150 g polpa di zucca cotta al forno (pesata da cruda e sbucciata)

20 g cuticola di psillio

400 ml acqua tiepida

1 cubetto di lievito di birra fresco (oppure 8 g lievito di birra secco)

25 ml olio di vinacciolo

40 g noci tritate

sale q.b

1 uovo per spennellare

 

PROCEDIMENTO

In una ciotola capiente unisci tutti gli ingredienti secchi: la farina, la cuticola di psillio, il lievito di birra fresco sbriciolato, le noci tritate, e il sale.

Mescola dopodichè aggiungi il resto degli ingredienti: l'acqua gradualmente continuando a mescolare, l'olio e la polpa di zucca. Mescola molto bene, energicamente, fino a quando otterrai un composto omogeneo e appiccicoso.

Sposta l'impasto ottenuto sul piano di lavoro infarinato e impastalo con le mani aggiungendo piano piano farina fino a quando non appiccicherà più alle mani.

Spolvera il fondo di una ciotola, non troppo larga, con poca farina. Riponi il panetto ottenuto nella ciotola, coprilo con un canovaccio e fallo lievitare fino al raddoppio (30-40 minuti) vicino ad una fonte di calore (anche nel forno spento con la luce accesa).

Trascorso il tempo di lievitazione, riprendi l'impasto e dividilo con il coltello in 8 palline di dimensioni uguali. Lavora ogni pallina con le mani per dargli una forma regolare. Riponi le palline su una teglia ricoperta con carta da forno e spennellale con il uovo sbattuto.

Cuoci le pagnotte per circa 20 minuti in forno pre riscaldato ventilato a 180 gradi oppure statico a 190. Le temperature del forno sono indicative in quanto ogni forno è diverso. Se il vostro forno con la funzione statica è già molto potente, abbassate la temperatura di 10 gradi.

Farcisci le pagnotte con ciò che preferisci: fesa di tacchino o un altro tipo di carne e/o verdure consentite e maionese.

Puoi anche congelare le pagnotte per utilizzarle all'occorrenza.