DOLCI SENZA ZUCCHERO - 4 dolci SANI e VELOCI perfetti per una COLAZIONE SANA

 

Ecco il video che tutti voi stavate aspettando!
4 dolci SENZA ZUCCHERO aggiunto - Ideali per una colazione SANA!

Questi dolci sono realizzati con ingredienti naturalmente dolcificati come datteri, banane, mele e altri che potrete scoprire piu' avanti nel video.
I dolci di oggi sono tutti senza glutine e anche vegani quindi adatti proprio a tutti!

 

👉 Torta di carote e prugne secche: per il gruppo 0, A. Il gruppo B, AB sostituire la farina di grano saraceno con la farina di quinoa.

👉 Biscotti morbidi banane e cacao: per il gruppo 0, B.

👉 Blondies al burro di arachidi: per il gruppo A, AB. Il gruppo 0 e B utilizzare il burro di mandorle. Il gruppo 0 omettere la vaniglia. Il gruppo B sostituire la farina di amaranto con quella di quinoa o mandorle.

👉 Crema alle mele e cannella: Il gruppo 0 e B omettere la cannella oppure utilizzare i chiodi di garofano, il cardamomo o il cacao amaro.

 

 

Torta di carote e prugne secche

Torta alle carote e prugne secche senza glutine e vegan

 

INGREDIENTI

200 g prugne secche + 20 ml acqua
150 g carote (2 piccole)
scorza grattugiata di 1 limone
200 g farina di grano saraceno
8 g lievito in polvere per dolci
60 ml olio vegetale
320 ml latte di mandorle
1 pizzico di sale

 

 

PROCEDIMENTO

La prima cosa che dobbiamo fare e' mettere in ammollo in acqua calda, per una ventina di minuti le prugne secche.
Poi prendiamo le carote, le sbucciamo e le grattugiamo sui fori piu' larghi della grattugia.

 

La carota e' uno degli ingredienti naturalmente dolci che utilizzeremo ma oltre alla dolcezza le carote donano anche morbidezza nell'impasto.
A questo punto mettiamo le carote in una ciotola e grattugiamo un limone sui fori piu' piccoli della grattugia.

 

Essendo un dolce senza zucchero e' fondamentale aromatizzare l'impasto altrimenti avra' un sapore troppo neutro. Il limone in questo caso e' perfetto ma anche della vaniglia andrebbe benissimo.
A questo punto versiamo la farina di grano saraceno in una ciotola grande, poi aggiungiamo anche le carote grattugiate, la scorza di limone, il lievito in polvere per dolci e 1 pizzico di sale.

 

Mescoliamo il tutto e riprendiamo le nostre prugne secche che nel frattempo sono diventate piu’ morbide.
Le strizziamo e le frulliamo insieme ai 20 ml di acqua.
Una volta frullate, dobbiamo ottenere un composto molto morbido, le uniamo insieme al resto degli ingredienti e poi aggiungiamo anche l'olio vegetale e il latte di mandorle o di soia.

 

Ora mescoliamo il tutto, fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Prendiamo uno stampo da 22 cm di diametro, lo spennelliamo con dell’olio e poi lo infariniamo molto bene. Questa fase e’ fondamentale per far si che la torta si stacchi dallo stampo. In alternativa ovviamente potete utilizzare la carta da forno.
A questo punto versiamo il nostro impasto nello stampo e cuociamo nel forno statico pre riscaldato a 180 gradi per circa 35 minuti.

 

Una volta sfornata fate la prova stecchino e se completamente cotta potete rimuovere lo stampo e farla raffreddare.
Una volta fredda io l’ho tagliata e l’ho servita con una cascata di yogurt di soia e cacao amaro.
Beh, non so che altre parole usare per descrivere questa torta, voi provatela e mi direte!

 

 

 

Biscotti morbidi banane e cacao

Biscotti morbidi banane e cioccolato senza zucchero e vegan

INGREDIENTI

100 g fiocchi di quinoa o grano saraceno
2 banane ben mature
30 g cacao amaro

 

PROCEDIMENTO

Per prima cosa sbucciamo le banane e le spezzettiamo in una ciotola. Più saranno mature le banane e piu’ facilmente si schiacciano. Quindi le schiacciamo tutte con la forchetta e poi aggiungiamo i fiocchi di quinoa o di grano saraceno.

 

I fiocchi li potete trovare nei negozi biologici, io li acquisto sempre li.

 

Poi aggiungiamo il cacao amaro e mescoliamo il tutto.
Il composto sara’ abbastanza appiccicoso quindi io utilizzero’ un cucchiaio da gelato per creare i biscotti ma potete anche crearli con le mani leggermente bagnate.

 

Immergete il cucchiaio in acqua, prelevate il composto e appoggiatelo su una teglia ricoperta con carta da forno.

 

Poi con la mano bagnata schiacciate il composto in modo da dare la forma ai biscotti.

 

A questo punto io ho decorato con delle noci ma questo passaggio  e’ totalmente facoltativo.

 

Cuociamo i biscotti nel forno statico pre riscaldato a 180 gradi per 15 minuti.

 

Questi biscotti sono buonissimi anche caldi, non sono i tipici biscotti tradizionali friabili e croccanti ma hanno una consistenza piu' morbida simili a delle schiacciatine.

 

Si conservano per un paio di giorni in un contenitore per alimenti.

 

 

Crema alle mele e cannella

Crema alle mele e cannella vegan e senza zucchero


INGREDIENTI

500 ml latte vegetale (di mandorle o soia)
40 g farina di amaranto o mandorle
5 g farina di semi di carrube
scorza grattugiata di 1 limone
1 pizzico di vaniglia
2 mele
cannella o cacao per spolverare q.b

 

PROCEDIMENTO

Per prepararla laviamo e sbucciamo le mele, le tagliamo a meta’ e rimuoviamo il torsolo e poi le tagliamo a cubetti direttamente nella padella.
Poi le facciamo cuocere con un bicchiere d’acqua per circa 15 minuti, fino a quando saranno molto morbide.

 

Se necessario durante la cottura aggiungete ancora 1 bicchiere d’acqua. Una volta cotte le mettiamo da parte e prepariamo la nostra crema.

 

In una ciotola versiamo il latte di mandorle o di soia, aggiungiamo anche la vaniglia, la buccia del limone, la farina di semi di carrube che servira’ per far addensare meglio la nostra crema. Potete trovarla nei negozi biologici in piccole bustine.

 

Poi versiamo anche la farina e mescoliamo il tutto con una frusta.
A questo punto trasferiamo il tutto in una casseruola e facciamo scaldare.
Quando avra’ raggiunto il bollore continuiamo a cuocere a fuoco dolce per 8-9 minuti circa.
Ora distribuiamo la nostra crema in bicchieri o coppette e aggiungiamo uno o due cucchiai di mele. Spolveriamo con della cannella e il nostro dessert e’ pronto.

 

Ovviamente se ritenete che non sia abbastanza dolce potete aggiungere 1 cucchiaino di miele o di sciroppo d’acero.

 

 

Blondies al burro di arachidi

Blondies al burro di arachidi vegan e senza zucchero


INGREDIENTI

10 g farina di semi di lino o chia
30 ml acqua
45 g farina di amaranto o di mandorle
160 g burro di arachidi o mandorle
60 g datteri
1 pizzico di vaniglia
3 g teaspoon lievito in polvere per dolci

 

 

PROCEDIMENTO

La prima cosa da fare è mettere in ammollo i datteri in acqua calda per circa 20 minuti. L’acqua calda semplicemente perchè velocizza il processo.
Poi in una ciotola capiente versiamo la farina di semi di lino, anche di chia va bene, e poi aggiungiamo l'acqua e mescoliamo.

 

Poi aggiungiamo il burro di arachidi, anche di mandorle va benissimo ma quello di arachidi avra’ un sapore piu’ intenso e decisamente piu buono.
Aggiungiamo anche la farina di amaranto ma va bene anche un altro tipo farina che avete in casa.

 

Poi uniamo anche il lievito in polvere per dolci e infine i datteri, che andiamo a frullare insieme all’acqua di ammollo.
Mescoliamo bene tutti gli ingredienti e aggiungiamo 2 cucchiai di acqua per ammorbidire il composto.

 

A questo punto prendiamo una pirofila, la mia e di 14x23 cm, basta che non utilizzate una pirofila troppo grande altrimenti otterrete delle barrette troppo sottili. Ricopriamo la pirofila con della carta da forno e distribuiamo il composto all’interno con l’aiuto di una spatola.
A questo punto cuociamo nel forno statico pre riscaldato a 180 gradi per 20 minuti.
 
La particolarità di questi blondies è proprio quella di rimanere morbidi all’interno, quindi non dovete cuocerli più di 20 minuti.
Una volta pronto l’ho fatto raffreddare del tutto ed ho tagliato dei quadretti.

 

Infine ho mescolato 1 cucchiaio di burro di arachidi con circa 50 ml di acqua in modo da ottenere una crema liscissima che poi ho utilizzato per guarnire i blondies.
 
Questi blondies si conservano per tanti giorni e sono perfetti come snack quando scatta quella voglia di dolce improvvisa, provateli anche voi!

 

DOLCI SENZA ZUCCHERO - 4 dolci SANI e VELOCI perfetti per una COLAZIONE SANA