Involtini primavera

Un piatto tradizionale della cucina orientale, 

gli involtini primavera si chiamano così perché venivano preparati per il capodanno cinese, che si celebra alla fine dell'inverno, che corrisponde con l'inizio della nostra primavera.
Il ripieno si puo' variare in base ai propri gusti aggiungendo anche della carne macinata consentita oppure altre verdure a piacere.
Noi li abbiamo preparati con le cialde (carta) di riso e verdure miste. 
Ricetta adatta a tutti i gruppi sanguigni.

 

 
INGREDIENTI
 
1 Porro tagliato a listarelle (solo la parte bianca)
2 Carote Tagliate a julienne
170 g di Verza Tagliata a listarelle 
7 Cialde di riso 
1/2 Bicchiere di Vino Bianco 
2 Cucchiai olio vinacciolo
Sale q.b 
1 Bicchiere d'acqua 

 

 
PROCEDIMENTO

 

Cuoci il porro e le carote per 5 minuti in una padella capiente, con mezzo bicchiere d'acqua.
Dopo 5 minuti aggiungi anche la verza e continua a far cuocere, se necessario aggiungi il resto dell'acqua.
Quando le verdure avranno assorbito l'acqua aggiungi anche il vino, copri con il coperchio e continua la cottura per una decina di minuti. Trascorsi circa 10 minuti, le verdure dovranno essere ben cotte, aggiusta di sale, sposta le verdure in una terrina e condisci con un filo d'olio.
Riempi una terrina capiente con acqua fredda.
Immergi ogni cialda nell'acqua per pochi secondi dopodiche' appoggiala su un canovaccio in modo che assorba l'acqua.
Poni un cucchiaio di ripieno nella metà bassa di ogni cialda, copri il ripieno con il lato piu' vicino a te, ripiega i lati destro e sinistro verso il centro e arrotola l'involtino su se stesso dal basso verso l'alto.
Riponi gli involtini su una teglia ricoperta con carta forno.
Inforna a 190 gradi per 10-12 minuti. 
Servi gli involtini caldi accompagnati con della salsa Tamari.
*In questa versione ho decorato gli involtini con dei semi di sesamo, sconsigliati al gruppo B e AB.