Panettone all'uvetta

 

Come promesso, a grande richiesta, vi presentiamo la videoricetta del PANETTONE ALL'UVETTA! 
La nostra versione e' con farina di grano saraceno, quindi adatta solo ai gruppi 0 e A. Gruppi B e AB non disperate  potrete realizzarlo con la farina di quinoa seguendo lo stesso procedimento, l'unico ingrediente che potrebbe variare e' la dose dell'acqua in quanto ogni farina ne assorbe di piu' o di meno.
E' necessario utilizzare tutti gli ingredienti a TEMPERATURA AMBIENTE e rispettare il procedimento e i tempi di lievitazione che potrebbero anche variare in base a tanti fattori: la temperatura della vostra cucina, la temperatura dell'acqua che deve essere tiepida non bollente.
Non spaventatevi dalla dose dello zucchero, e' proporzionata alla dose della farina e in ogni caso potete ridurre la dose se preferite. Ovviamente non e' da consumare tutti i giorni ma in occasioni veramente speciali come, appunto, a Natale! 
Gli aromi aggiunti sceglieteli in base ai propri gusti e gruppo sanguigno ma non ometteteli perche' sono fondamentali per ottenere il sapore tipico del panettone.
La margarina vegetale potete realizzarla seguendo questo procedimento: https://www.facebook.com/VideoRicettePerGruppiSanguigni/videos/burro-vegetale-per-dolci/509520802887964/

PREMESSA: non aspettatevi la stessa consistenza e conservazione del panettone classico data la mancanza del burro e del glutine. Questo panettone e' comunque un'ottima alternativa per evitare sgarri piu' pesanti durante le feste 

Buona visione!
-D&A

 

INGREDIENTI LIEVITINO

 140 g farina di grano saraceno ( NO B E AB)
 140 ml acqua tiepida
10 g zucchero
 25 g lievito di birra fresco

 

INGREDIENTI PRIMO IMPASTO

 

 560 g farina di grano saraceno ( NO B E AB)
600 ml acqua tiepida
160 g zucchero
4 tuorli
140 g margarina vegetale (clicca QUI per la ricetta)
20 g cuticola (bucce) di psillio

 

INGREDIENTI SECONDO IMPASTO 

40 g farina di grano saraceno (NO B E AB)

40 g margarina vegetale
 80 g zucchero
4 tuorli
buccia grattugiata di 1 limone
buccia grattugiata di 1 arancia( no gruppo 0, A, AB) 
2 fialette di aroma di vaniglia
2 fialette di aroma di limone
230 g di uvetta precedentemente ammollata

 

  

PROCEDIMENTO

1. Prepara il lievitino 

In una ciotola sbriciola il lievito e incorpora metà acqua circa.

Mescola con un cucchiaio e quando il lievito si è sciolto aggiungi lo zucchero, la farina e l'acqua e mescola fino al completo assorbimento.

Dovrai ottenere una pastella liscia senza grumi.

Copri con la pellicola e riponi la ciotola nel forno spento a lievitare per 40-50 minuti o comunque fino al raddoppio.

I tempi della lievitazione potrebbero essere piu' brevi o piu' lunghi in base alla temperatura della tua cucina.

 

2. Prepara il PRIMO impasto 

Quando il lievitino sara' raddoppiato puoi preparare il primo impasto.

Versa il lievitino in una ciotola capiente e mescola con un cucchiaio in modo da sgonfiarlo.

Aggiungi lo zucchero e mescola per qualche minuto .

A questo punto aggiungi i tuorli e continua ad impastare.

Nel frattempo unisci anche la cuticola di psillio alla farina e mescola.

Quando i tuorli saranno ben amalgamati aggiungi un po' per volta la farina e l’acqua.

Lavora l'impasto per almeno 5-6 minuti.

A questo punto aggiungi la margarina vegetale e impasta energicamente per qualche minuto.

Copri l'impasto con della pellicola e un canovaccio e lascialo lievitare in forno spento con la luce accesa fino al raddoppio, a me sono bastati 50-60 minuti.

 

3. Prepara il SECONDO impasto 

 

Quando l'impasto sara' raddoppiato, riprendilo e impastalo con un cucchiaio di legno per sgonfiarlo.

 Aggiungi lo zucchero, incorpora, poi i tuorli e continua ad impastare.

Aggiungi anche la farina e lavora l'impasto fino al completo assorbimento. Infine aggiungi la margarina vegetale.

Quando la margarina sara' ben amalgamata aggiungi l’uvetta, la buccia d'arancia, di limone, l'estratto di limone e di vaniglia e impasta molto bene.

A questo punto versa l’impasto in uno stampo per panettone da 1 kg appoggiato in una teglia e livella leggermente la superficie con un cucchiaio.

Copri il panettone con un sacchetto di plastica per alimenti o con della pellicola e lascialo lievitare in forno spento con la luce accesa fino a quando l’impasto lieviterà fino all’orlo dello stampo, a me sono bastati circa 30 minuti.

 Quando l’impasto arriva in superficie, rimuovilo e scalda il forno statico a 180 gradi.

Quando il forno avra' raggiunto la temperatura inforna il panettone per i primi 15 minuti.

Dopo 15 minuti copri la superficie del panettone con un foglio di carta forno o stagnola e cuoci ancora per altri 40 minuti.

Trascorsi 40 minuti, controlla la cottura facendo la prova stecchino. Se risulta asciutto spegni il forno e fai riposare per 10 minuti.

Puoi consumare il panettone tiepido oppure conservarlo in un sacchetto di plastica per alimenti o in una scatola di latta. Un piccolo trucchetto scoperto recentemente, aggiungi una mela nel sacchetto o nella scatola per mantenere morbido il panettone, da provare!