Piadine di castagne con tacchino e porcini

 

 

Una vera leccornia autunnale, adatta a TUTTI i gruppi sanguigni!

Oggi per voi delle VERE PIADINE di castagne, senza glutine, come non le avete mai mangiate.. elastiche, sottilissime, gustosissime con ripieno a base di tacchino e funghi porcini. 

La cuticola di psillio è un ingrediente presente in questa ricetta ed è fondamentale per realizzare i panificati senza glutine o impasti elastici lavorabili a mano.

Con le uova non otterrai assolutamente lo stesso risultato, difatti se ci pensi i panettieri non fanno il pane (piadine, focacce, ecc) con le uova ma con il glutine. Nel nostro caso la cuticola (o bucce) di psillio sostituisce il glutine e permette all'impasto di espandersi durante la lievitazione (nel caso dei panificati) e quindi di incanalare le bolle d'aria che si creano durante la fermentazione del lievito, che donano la classica alveolatura ai panificati.

Nelle piadine quindi è un ingrediente fondamentale per poter stendere l'impasto molto fine (1 millimetro) senza che si spezzi. Inoltre con l'aggiunta di questo ingrediente le piadine non si diventeranno secche e non si spezzeranno quando le piegherai su se stesse.

Puoi acquistare la cuticola di psillio cliccando qui sotto:

 

 

VIDEORICETTA:

 INGREDIENTI PER 4 PIADINE

 

75 g farina di castagne ( + circa 150 grammi per impastare)
10 g cuticola di psillio
15 g olio di vinacciolo
125 g acqua
sale q.b

PER IL RIPIENO

15 g funghi porcini secchi ammollati
150 g castagne bollite e sbucciate
300 g petto di tacchino
100 g latte di mandorle
circa 60 g farina di castagne
prezzemolo fresco q.b
sale q.b

 

PROCEDIMENTO

 

In una ciotola capiente unisci la farina di castagne, la cuticola di psillio e mescola.

Aggiungi gradualmente l'acqua continuando a mescolare. Unisci in seguito anche l'olio e il sale. 

Impasta molto bene fino a quando otterrai un composto appiccicoso e omogeneo.

Sposta l'impasto sul tavolo ben infarinato dopodiché impasta con le mani fino a quando otterrai un panetto liscio che non appiccica più alle mani.

Dividi il panetto a metà. Stendilo con un matterello ad uno spessore di circa 1-2 mm. Per ricavare delle piadine perfettamente circolari ritagliale con un coperchio (20 cm diametro o più grande se preferisci), altrimenti con una rotellina.

Cuoci ogni piadina in una padella ben calda da entrambi i lati per pochi minuti.

 

Prepara il ripieno:

Taglia il tacchino a bocconcini e passalo nella farina di castagne.

Cuoci i bocconcini di tacchino infarinati in una padella leggermente oleata per pochi secondi. Stempera con il latte di mandorle, aggiungi anche i funghi ammollati e strizzati, le castagne bollite e sbriciolate e infine 2 mestoli circa dell'acqua di ammollo dei funghi, precedentemente filtrata con una garza o un sacchetto a maglie fini utilizzato solitamente per filtrare il latte vegetale fatto in casa (puoi trovarlo online cliccando sull'immagine qui sotto).

Sacchetto a maglia fine per filtrare latte vegetale

 

Aggiungi del sale e continua a cuocere fino a quando la salsa diventerà molto cremosa.

Farcisci le piadine con il ripieno e guarnisci con del prezzemolo fresco.

Puoi anche congelare le piadine, senza il ripieno, e utilizzarle all'occorrenza.