Vellutata di asparagi

Diamo il benvenuto alla primavera con questa gustosissima vellutata di asparagi!

Questa ricetta e' adatta ai gruppi 0, B, AB. Il gruppo A dovra' sostituire la patata dolce con un'altra verdura: carote, sedano rapa, topinambur, pastinaca sono ortaggi che si prestano molto bene nella preparazione di questo piatto.

Realizza dei crackers di mandorle da accompagnare insieme alla vellutata, ottimi sostituti dei classici crostini. 

Provala e facci sapere!

  

  

 

 
INGREDIENTI PER LA VELLUTATA

 

2 cespi di asparagi
1 porro intero

1 patata dolce (no gruppo A, sostituire con sedano rapa, carote o pastinaca)
350 ml acqua o brodo vegetale
1 cucchiaino di curry
Sale q.b. 
Olio a piacere consentito q.b.

 

INGREDIENTI CRACKERS DI MANDORLE

 

150 g farina di mandorle
1 albume
1 cucchiaio di olio a piacere consentito
sale q.b

 

PROCEDIMENTO PER LA VELLUTATA

Lava gli asparagi, il porro e pela la patata dolce.

Elimina la parte finale più dura degli asparagi e tagliali a tocchetti. Fai la stessa cosa anche con il porro, quindi taglialo a tocchetti grossolani, non devono essere perfetti. 

Taglia la patata a cubetti non troppo grandi.

Scalda una padella antiaderente e aggiungi il porro, gli asparagi e la patata dolce.

Aggiungi anche dell'acqua per cuocere le verdure, mezza tazza sara' sufficiente.

Copri con un coperchio e fai cuocere le verdure per circa 15 minuti, dovranno essere ben cotte per ottenere una vellutata liscia.

Una volta cotte le verdure condisci con il curry, il sale e dell'olio.

Sposta le verdure in un frullatore, aggiungi anche i 350 ml di acqua o brodo vegetale. Aziona il frullatore finche' otterrai una crema senza pezzettini di verdure. Puoi anche utilizzare un frullatore a immersione.

 

PROCEDIMENTO CRACKERS DI MANDORLE 

 

Versa tutti gli ingredienti in una terrina e impasta a mano finche' le mandorle avranno assorbito completamente l'olio e l'albume.

Otterrai un composto morbido e leggermente appiccicoso.

Crea un panetto unico, posizionalo in mezzo a due fogli di carta forno e con un matterello stendilo ad uno spessore di 3-4 mm.

Ritaglia i crackers a piacere, spostali insieme al foglio di carta forno su una teglia, dopodiche' cuoci in forno statico pre riscaldato a 180 gradi per 10-12 minuti.

Guarnisci la vellutata con i crackers di mandorle spezzettati, dei semi di sesamo (no gruppo B e AB) e se preferisci creare una vellutata d'effetto, frulla con il minipimer 50 ml di olio a piacere + 50 ml di latte di soia. Otterrai una consistenza simile ad una panna vegetale, se la preferisci piu' densa aggiungi piu' olio (80 ml).

Con un cucchiaio aggiungi delle gocce di panna vegetale sparse sulla superficie della vellutata. Sempre con il cucchiaio crea dei movimenti a spirale nei punti in cui hai aggiunto la panna vegetale.

Servi subito oppure conserva la vellutata in frigo, coperta, per 2-3 giorni. Se hai utilizzato solo ingredienti freschi puoi anche congelarla per 1 mese.